Come scrivere un testo persuasivo per i social media

Le parole contano, anche nel marketing. Ed essere un bravo copywriter non significa solo usare la testa, ma anche le emozioni. Insomma, se vuoi scrivere un buon copy non basta conoscere più parole degli altri, devi saperle usare; ma attenzione questo non significa che stai cercando di fregare qualcuno! In questo articolo ti spieghiamo, nello specifico, come scrivere per i social media utilizzando gli stratagemmi del copywriting persuasivo in modo tale da arrivare a più persone ed essere ascoltato.

L’arte della persuasione

Quando vuoi fare promozione sui social devi saper incuriosire l’utente giusto e il modo migliore per farsi ascoltare è saper usare le tecniche del copywriting persuasivo.

La parola “persuadere” è spesso percepita negativamente e rende diffidente chi la sente, ingiustamente. Infatti, a differenza di “convincere” che deriva dal latino vincere, l’etimo suadere si riferisce a colui che abilmente attrae gli altri, li consiglia. È il cliente a prendere l’ultima decisione e in un mare di competitor è importante far proprie le tecniche di persuasione.

Prima fra tutte, la capacità di emozionare: quello che vendi non è un mero prodotto, ma un’esperienza, un simbolo, un’emozione. Esempio canonico è l’azienda Apple, di cui abbiamo più volte parlato sul nostro blog, proprio per la sua capacità di creare attorno all’acquisto del suo prodotto il raggiungimento di uno status. Nessuno si farebbe ore di fila per l’ultimo lancio senza un impulso emozionale.

Come scrivere un buon testo persuasivo

Innanzitutto, diamo una piccola nozione di base. Quando parliamo del copy di un post ci riferiamo a tutta la parte testuale che viene pubblicata nei social. La trasposizione del termine copywriter al campo digitale è avvenuta proprio perché al giorno d’oggi la pubblicità si è spostata sui social e le tecniche di persuasione canoniche vengono usate per scrivere un post accattivante.

Struttura a funnel

Una strategia ottima per la scrittura di un post è quella della struttura a funnel che utilizza il modello classico AIDA (Awareness, Interest, Desire, Action):

  1. ottenere l’attenzione dell’utente attraverso titoli accattivanti (scontistiche, promozioni, hot topic);
  2. far nascere l’interesse dal titolo mantenendo la curiosità con le prime battute;
  3. creare il desiderio nell’utente dando valore a quello che si sta vendendo;
  4. utilizzare la call to action (o CTA), cioè chiedere agli utenti di svolgere un’azione (approdo sulla landingpage del sito, contattare l’azienda, condividere e commentare il post, ecc.).

Quando si utilizzano i social per vendere un prodotto, promuovere un’azienda o un brand (che può esser rappresentato anche da noi stessi) è bene tenere a mente gli obiettivi che si vogliono raggiungere tramite i social (promozione, conversione, ecc.).

Linee guida per un testo persuasivo sui social

Quando scrivi per i social devi tenere a mente che l’approccio alla lettura è differente. I lettori non leggono in maniera lineare e tendono a una lettura “a scanner” (seguendo il modello F-Pattern), ciò comporta la necessità di attirare e focalizzare lo sguardo sul testo e sugli elementi più importanti, quali:

  • Titoli per far comprendere l’argomento e attirare l’attenzione;
  • Uso del grassetto;
  • Suddivisione in più paragrafi non troppo lunghi.

Quando poi si parla di social, nei quali è difficile mantenere l’attenzione, per scrivere un testo persuasivo vengono in aiuto – oltre agli accorgimenti sopra citati – anche altre strategie:

  • Uso misurato e intelligente di emoji. Possono aiutare a far risaltare il testo dando rilievo ai contenuti più importanti e a orientare la lettura. Ma ricordati di non strafare, non è la chat WhatsApp di un Millennials!;
  • Ricordati sempre qual è il tuo target e mantieni il tone of voice più indicato. Il tono di voce deve essere compatibile con il messaggio e il livello di formalità che si vuole far arrivare;
  • Utilizzare gli spazzi in modo sensato. È importante scrivere frasi brevi e suddividere il paragrafo per rendere la lettura meno faticosa, oltre che fornire la gerarchia della lettura;
  • Elenco delle caratteristiche di ciò che stai “vendendo” sui social (che può essere un prodotto fisico piuttosto che un evento) ricordandone i vantaggi in frasi brevi e coincise.

In tutti i social, è importante mantenere una frequenza di pubblicazione costante, in modo tale da coltivare il proprio pubblico. Per capire quanto pubblicare sui social per crescere di più clicca qui.

Come scrivere un post per Instagram

Innanzitutto, un profilo Instagram che funziona:

  • Posta solo foto di qualità;
  • Pubblica con costanza basandosi su un piano editoriale social (per approfondire leggi il nostro articolo);
  • Varia la tipologia di pubblicazioni (foto, video, caroselli, reel, storie);
  • Interagisce con i propri follower e ne cerca di nuovi.

Ma torniamo al nostro testo persuasivo. Eh sì, perché nonostante Instagram sia “il social delle belle foto” anche qui la caption ricopre un ruolo rilevante. Ecco alcuni consigli:

  • Crea coinvolgimento ispirando i tuoi utenti attraverso post motivazionali, citazioni, frasi emozionali e commenti personali;
  • Parla dei tuoi valori. Se scrivi per te stesso cerca di avvicinare il pubblico con qualche episodio o informazione su di te (ricordati però che la tua privacy e sentirti al sicuro viene prima di tutto!). Se scrivi per un’azienda, invece, puoi creare coinvolgimento parlando della sua nascita e dei componenti fondamentali che la compongono;
  • Utilizza una call to action per aumentare l’engagement (“tagga un amico”, …)
  • Anche qui, usa le emoji per rendere la lettura più scorrevole e piacevole anche da un punto di vista visivo;
  • Ricordati di andare a capo nel modo corretto (piccolo trucchetto: non lasciare nessuno spazio dopo il punto nella frase che precede).

Quando scrivi un post di Instagram ricordati che nella descrizione vanno inseriti anche gli hashtag. Ecco un consiglio per chi vuole emergere: se sei una piccola realtà, non utilizzare hashtag generalisti e con una copertura enorme, ma prediligi hashtag di “nicchia” che ti aiutino a non disperdere il tuo post nelle migliaia di pubblicazioni giornaliere.

Come scrivere un post per Facebook                                                                                    

Facebook, invece, è tra i social network che più facilita la scrittura di un testo lungo e di un testo persuasivo più sfacciato. Tenendo a mente che gli elementi individuati finora sono validi anche per il social blu (titoli, emoji, call to action, …), per creare awarness nel suo target specifico non c’è cosa più attrattiva delle frasi gancio, come:

  • la formula del one-time deal, in cui viene offerto un servizio ad una tantum per un periodo limitato di tempo;
  • le espressioni che sfruttano il senso di urgenza nel potenziale cliente che sarà portato a compiere un’azione impulsiva, ad esempio, in vista di un esaurimento del prodotto (principio di scarsità).

Quest’ultimo caso fa parte dei principi di persuasione individuali Robert Cialdini, famoso psicologo e ricercatore dell’Università dell’Arizona (per approfondire puoi leggere il nostro articolo qui).

Come scrivere un post per LinkedIn

LinkedIn è probabilmente la piattaforma peggio sfruttata fra le tre, nonostante sia il miglior social network professionale. Saperlo usare può essere molto utile per costruire un’identità lavorativa credibile e per creare un network veramente utile.

Nonostante appaia molto serioso, all’interno di LinkedIn è possibile creare post personali utilizzando un tone of voice informale e spontaneo, non dimenticandosi del target e dei limiti di professionalità. Ad esempio si può creare, attraverso i post e la descrizione del profilo, uno storytelling che parli di voi (o della vostra azienda), delle vostre passioni e della vostra professionalità servendovi del copy emozionale (quindi, persuasivo). Potrete così creare vari post che mettano in luce le vostre passioni e i vostri talenti utili nel campo lavorativo.

Come anticipato, le tecniche per scrivere un testo persuasivo possono essere sfruttate anche per la descrizione del vostro profilo stesso (su Informazioni, per intenderci). Una tecnica valida da utilizzare, e di cui abbiamo già parlato nel nostro blog, è il viaggio dell’eroe con la quale è possibile costruire una presentazione persuasiva ed emozionale.  

Conclusioni

Come hai potuto notare poter scrivere un testo persuasivo non è un gioco da ragazzi: emozionare con le parole e riuscire ad attirare l’attenzione di un vastissimo pubblico è un vero e proprio mestiere.

Ma noi di Digital Flow cerchiamo ogni giorno di aiutarti svelandoti i segreti del marketing; quindi, non farti scappare nessuno dei nostri consigli e segui Digital flow su Instagram. Ti consiglio inoltre di iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi per te!

Leave a Reply

"Orientarsi nel digitale" ora disponibile!

La guida che ti mostra come trovare la tua strada ed entrare nel mondo professionale digitale

Guida Instagram "Profilo efficace"

É finalmente disponibile la nostra guida: