Strategie di Digital marketing per attività locali

Una delle cose che più mi piace in assoluto del digital marketing è il fatto che è scalabile.

Possiamo scegliere con quanto budget iniziare, non come i canali pubblicitari tradizionali che invece permettono di iniziare soltanto con un budget molto elevato.

Questa e altre caratteristiche rendono iI digital marketing uno dei modi migliori per pubblicizzare un’attività locale.

In questo articolo ti parlerò quindi di alcune strategie di digital marketing per attività locali.

Cos’è un attività locale?

Iniziamo dal definire cos’è un’attività locale.

Altro non è che un attività, un brand, un azienda, che opera in un contesto geografico contenuto.
Parliamo quindi ad esempio di bar, ristoranti, negozi, insomma, tutte attività commerciali che esercitano il proprio lavoro in un raggio ristretto di chilometri.

Un’attività che opera soltanto nella città di Bergamo, è un’attività locale, un’attività che invece opera su scala nazionale tramite un ecommerce non lo è.

Consigli per una strategia di digital marketing per attività locali

Bene, dopo aver visto cos’è un attività locale, andiamo a vedere alcuni consigli per una strategia di digital marketing efficace:

  • Territorio: Una strategia locale si basa per definizione sulla territorialità, per cui è fondamentale che nella comunicazione con il proprio target si rispecchino i valori e le caratteristiche del territorio in cui si opera.
  • Linguaggio: utilizza un linguaggio consono al contesto, che permetta di farti percepire come parte della comunità del luogo dal tuo pubblico. Potresti ad esempio inserire delle parole volutamente nel dialetto della tua zona.
  • Mettici la faccia: stai lavorando in un contesto piccolo, spesso è utile metterci la faccia e mostrare il lato più umano della tua attività. Le persone si fidano di più di altre persone che di brand, questo è vero sopratutto in piccoli contesti.
  • Trasparenza: sii trasparente e genuino nella comunicazione, non aver paura di mostrare la tua attività così come è realmente. Evita di nasconderla o trovare delle escamotage per “migliorarla” sui social. Otterrai l’effetto contrario, le persone arrivando poi al locale si sentiranno presi in giro non ritrovando quello che gli hai promesso.
  • Elemento differenziante: stiamo operando in un contesto di pubblico probabilmente ristretto, questo è vero, ma probabilmente la tua non sarà l’unica attività di quel tipo sul territorio. Prova ad immagina quanti bar potrebbero esserci, trova un elemento che ti differenzi da tutti gli altri, in modo che la tua attività si posizioni nella mente delle persone del territorio per quel particolare elemento. Potresti ad esempio diventare il bar specializzato negli aperitivi serali con musica.
  • Efficacia: in un contesto locale devi essere diretto ed efficace. Devi raccontare quello che fai, i prodotti e servizi che offri, dove ti trovi e in quali orari sei aperto. Le persone avranno diverse opzioni tra cui scegliere, devi rendergli il lavoro di recupero delle informazioni fondamentali quanto più semplice e diretto possibile.
  • Passaparola: nei contesti piccoli è fondamentale generare passaparola, ma ricorda che le notizie viaggiano tanto velocemente quando sono positive tanto quando sono invece negative. Fai attenzione quindi nella comunicazione ed evita anche il minimo elemento che possa danneggiare la tua immagine, in questi contesti è veramente difficile poi recuperare la credibilità.

Insomma, in linea generale il focus deve essere sempre sull’aspetto umano del nostro lavoro, dobbiamo mostrarci quanto più simili al pubblico a cui stiamo comunicando.

Questo è un elemento da tenere in considerazione sempre indipendentemente dal fatto che si comunichi a livello locale o meno, ma in questo contesto dato il pubblico ristretto a cui comunichiamo è fondamentale.

Strategia di digital marketing per ristoranti

Le attività locali per eccellenza sono i ristoranti, non a caso molto spesso mi vengono chiesti su Digital flow consigli su come mettere su una strategia di digital marketing per ristoranti.
Perché sono il tipo di attività che meglio si presta ad essere pubblicizzata tramite il digital, ma saperlo fare non è poi così banale.

Partiamo dalle esigenze dei ristoranti, a parte rare eccezioni, come ristoranti molto particolari o di lusso, l’obiettivo della tua strategia deve essere soltanto uno, far arrivare nuovi clienti al locale.

Non ti serve creare strategie finalizzate a posizionare precisamente il tuo brand nella mente delle persone o cose simili.

Questo può essere necessario in casi specifici, ma un piccolo/medio ristorante locale, ha l’obiettivo di sfruttare il digital per attrarre nuovi clienti.
Andiamo a vedere alcuni consigli per farlo:

  • Location: sembra scontato, ma comunica costantemente la tua location, sia visivamente, in quanto è parte integrante del locale e del processo decisionale del cliente, si nella sua localizzazione geografica. Non lasciare per scontato che le persone vadano in autonomia a ricercare queste informazioni.
  • Piatti: nella comunicazione social devi mostrare i tuoi piatti in modo da invogliare le persone a venire al ristorante. Ma devi farlo in modo trasparente, mostra foto reali dei tuoi piatti, non fredde foto acquistate su siti di stock, le persone se ne accorgono.
  • Viralità: sfrutta la viralità, potresti ad esempio concedere un buono sconto sullo scontrino per chi fa una foto al proprio piatto e lo condivide sui social. Per un ristorante locale può fare veramente la differenza innescando l’effetto viralità grazie alla riprova sociale.
  • Riprova sociale: in un contesto di ristorazione locale la riprova sociale è fondamentale, molte persone non sognano neanche più di entrare in un ristorante senza prima aver visionato le recensioni su Tripadvisor. Cerca quindi di stimolare le recensioni dei tuoi clienti, magari dando in cambio qualcosa, come un piccolo coupon sconto.
  • Prenotazioni: facilita agli utenti di prenotare al tuo ristorante. Molti non apprezzano chiamare e preferiscono prenotare con servizi tramite TheFork o tramite appositi strumenti che potresti inserire sul tuo sito web. Insomma, permetti di chiamare, ma automatizza anche altre possibilità di prenotazione.
  • Email marketing: non sottovalutare questo aspetto, trova qualche idea per raccogliere in modo naturale i contatti email dei tuoi clienti, magari proponendogli un piccolo sondaggio, che una volta compilato da in cambio un codice sconto che arriverà via email. In questo modo otterrai un canale diretto in cui comunicare promozioni, eventi e novità.
  • Food blogger: individua dei micro – influencer a cui potresti offrire un pasto gratis in cambio di una recensione del tuo locale sui suoi canali. Esistono molti piccoli influencer che non hanno un seguito enorme, ma hanno molta influenza sul territorio.
  • Sito web: ancora sottovalutato da molte attività locali è invece fondamentale. Banalmente può servire per posizionarci su Google e sopratutto mostrare il menù ai possibili clienti, in modo da portarli a prenotare.

In generale cerca sempre di focalizzarti sulle persone e sull’impatto che possono avere sulla tua attività.
Ricordati che se stai operando a livello locale, non ti rivolgi a milioni di persone e di conseguenza ognuna di queste può essere fondamentale per instaurare il passa parola e la riprova sociale.

Google My Business

Abbiamo parlato di strategie e di concetti, questo è il momento di parlare di strumenti.
Google My Business è uno strumento messo a disposizione da Google proprio per aiutare le attività locali, in modo totalmente gratuito.

Grazie a My Business è possibile implementare la visibilità di un’attività, farla trovare più facilmente, ma soprattutto è possibile sfruttare la scheda dell’azienda come canale di acquisizione di nuovi clienti.

Sono veramente tanti i vantaggi, come ad esempio la semplicità dell’interfaccia e la facilità di utilizzo.
Per semplificare il concetto, Google My Business impatta su quello che ci viene mostrato da Google quando effettuiamo una ricerca sulla nostra attività sul motore di ricerca.

Hai presente quella scheda che ci viene mostrata sulla destra di una ricerca con tutte le informazioni su un’attività?
Beh, quella è stata creata utilizzando proprio questo strumento.

Andiamo a vedere alcuni vantaggi di questo strumento:

  • Visibilità: la scheda locale che viene posizionata da Google sulla destra quando viene effettuata una ricerca ha ovviamente una grandissima visibilità rispetto al resto dei risultati.
  • Informazioni: possiamo inserire numero di telefono, email, sito web e anche giorni e orari di apertura, tutte informazioni molto concrete fondamentali da conoscere per un utente che sta ricercando l’attività.
  • Foto: possiamo inserire delle foto della nostra struttura ma anche dei prodotti che offriamo, possiamo addirittura dividerle in piccoli album. In questo modo possiamo mostrare agli utenti concretamente chi siamo e cosa facciamo.
  • Recensioni: gli utenti possono mettere recensioni sulla nostra scheda Google My Business, possiamo scegliere quali mostrare e rispondere alle persone, in modo da dimostrarci presenti e attenti alle persone.
  • Inserzioni locali: la piattaforma permette di creare delle inserzioni pubblicitarie geolocalizzate per la propria attività, in modo mirato e ottimizzato proprio per le attivià locali.
  • Statistiche: questo strumento ci mostra inoltre interessanti e utili statistiche su quante volte la nostra scheda è apparsa sui motori di ricerca e quante interazioni ha ottenuto. In questo modo riusciremo a tracciare i risultati e i clienti proveniente da qui.

Aprire un account Google My Business è semplicissimo, lo si può fare, come accade per praticamente tutti i servizi di Google, con il proprio account.

Una volta creato il proprio account si potrà iniziare a creare schede per tutte le attività locali che si vuole ed eventualmente le diverse sedi.

Questo è uno di quegli strumenti che una volta implementati nella propria strategia di digital marketing (in questo caso locale), portano grandissimi risultati e fanno la differenza.
Da studiare e testare, per qualsiasi attività locale.

Conclusioni

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile per capire come elaborare delle strategie di digital marketing per attività locali.

Ricordati che se vuoi comprendere e sfruttare il digital marketing puoi seguire Digital flow su Instagram, dove pubblichiamo contenuti utili per chi vuole conoscere meglio questo mondo.

Ti consiglio inoltre di iscriverti alla newsletter, in questo modo riceverai un avviso ogni volta che uscirà un nuovo articolo sul blog e riceverai dei contenuti esclusivi, ovviamente a tema digital marketing.

In questo articolo ti ho parlato strategie di digital marketing per attività locali, per questo contenuto è tutto, a presto e ricorda…

Comprendi e sfrutta il digital marketing. Oppure rimani succube del suo potere e accettane le conseguenze.

Leave a Reply

Guida Instagram "Profilo efficace"

É finalmente disponibile la nostra guida: