Social Media Manager: chi è e cosa fa

Il Social Media Manager è una figura chiave del digital marketing. Si occupa di realizzare strategie di marketing per i canali social, creando contenuti specifici e mantenendo il dialogo con gli utenti, ma non solo. Sono molte le competenze e le mansioni richieste a questo professionista, che spaziano dalla creatività nella creazione di contenuti, all’analisi dei KPI.

Ma cosa fa nel dettaglio? Qual’ è il percorso di formazione per diventare un Social Media Manager? Quanto viene pagato per il suo importante contributo?

Cosa fa il Social Media Manager?

Si potrebbe affermare in maniera sintetica che il Social Media Manager si occupi delle strategie di digital marketing e della pubblicità sui canali social.  Ma dietro a questa breve definizione si celano molte e mansioni diverse.

Le mansioni e competenze

  • Crea pagine aziendali: cura la presenza aziendale sui social, stabilendo anche i canali da attivare (Facebook, Instagram, TikTok, Linkedin, Twitter) in base al target da raggiungere e agli obiettivi da conseguire;
  • Realizza contenuti multimediali: crea contenuti adatti alle diverse piattaforme su cui verranno diffusi;
  • Crea e gestisce community: svolge il ruolo di un community manager, stabilendo un contatto diretto e continuo con il proprio pubblico, alimentando la conversazione sui social aziendali, rispondendo alle richieste degli utenti e fornendo informazioni e aggiornamenti.
  • Analizza gli insights: valuta l’eventuale aumento del numero di followers e la corrispondenza tra i nuovi utenti e il target di riferimento. Analizza l’engagement rate, ovvero il livello di interazione degli utenti, e cerca di individuare le tipologie di contenuto in grado di incrementarla. Calcola il tasso di conversione, l’andamento delle vendite e come la presenza sui social influenzi la reputation dell’azienda.
  • Gestisce campagne on line: si occupa della realizzazione dei contenuti per le campagne on line, sfruttando anche le alternative a pagamento. Questo implica la conoscenza di Facebook Ads, Instagram Ads o le campagne LinkedIn e di tutto il mondo paid.

Lo scopo è quello di promuovere il brand sui social, sfruttando al meglio le potenzialità delle diverse piattaforme, aumentando l’awareness, il traffico sui canali aziendali, migliorando il tasso di conversione, e molto altro ancora. Per farlo deve effettuare una serie di valutazioni che lo portano a definire la strategia di digital marketing più adatta. Per essere in grado si assolvere al suo compito il Social Media Manager dovrà:

  1. Individuare il valore aggiunto del brand, quel Je ne sais quoi che lo può far emergere dalla massa dei competitors.
  2. Definire il target a cui rivolgersi e su cui modulare i propri messaggi (ton of voice, contenuti, piattaforme…);
  3. Stabilire gli obiettivi da raggiungere tramite la strategia di marketing on line. Alcune aziende, infatti usano la propria presenza sui social per migliorare la reputazione, aumentare le vendite o raggiungere in maniera più efficace il proprio target, fidelizzandolo e coinvolgendolo.

Come diventare un Social Media Manager?

Per diventare un esperto di marketing e comunicazione del mondo digital, gli aspiranti Social Media Manager, dovranno intraprendere un percorso universitario basato sullo studio di marketing, comunicazione e/o economia con qualche specializzazione in ambito social. Non esiste infatti una laurea specifica per questo tipo di posizione lavorativa, ma molte competenze “di base” da affiancare a corsi di specializzazione e, soprattutto, una grade passione per il mondo dei social.

Essendo un mondo in continua evoluzione, è sempre bene tenersi aggiornati seguendo blog e/o corsi  on line e off line, focalizzati sulla creazione di social media marketing e e imparando a conoscere e utilizzare tutte le piattaforme social.  Inoltre, come per tutti i lavori, la gavetta resta una fase formativa indispensabile!

Quanto guadagna un Social Media Manager?

Per quanto riguarda lo stipendio di un SMM, questo può variare a seconda che lavori come impiegato in un’azienda o come freelance. In questo secondo caso il suo guadagno dipenderà dal numero di profili social gestiti.

Condividi l'articolo

Iscriviti alla Newsletter

Se vuoi ricevere aggiornamenti sul mondo di Digital flow e affini, iscriviti alla newsletter.

Niente spam, lo odiamo quanto te. 

Articoli correlati

Vuoi scoprire tutti i nostri articoli?

Guida Instagram "Profilo efficace"

É finalmente disponibile la nostra guida: