Decisioni strategiche con analisi SWOT nel marketing

La strategia nel marketing, ma anche nel business in generale, è un aspetto fondamentale, senza un piano strategico molti dei nostri sforzi potrebbero essere inutili.

O peggio, dannosi.

Per questo prima di agire in qualsiasi direzione è fondamentale mettere giù un chiaro piano strategico.

In questo senso, ci torna estremamente utile la matrice SWOT, per fare delle analisi di marketing.

Che cos’è la matrice SWOT

La SWOT è una matrice costituita da dei quadrati disposti secondo una griglia 2×2 in cui vengono inseriti fattori interni ed esterni che hanno un potenziale impatto positivo o negativo sul proprio business attuale o futuro.

Si ha quindi una visione di tutti i fattori che hanno un impatto su un business, organizzati in modo chiaro e semplice.

Questa è pensata come una matrice da compilare in modo dinamico, ogni volta che sia necessario.

La matrice SWOT viene utilizzata per effettuare delle analisi di marketing di un business.

Matrice SWOT utilizzata per effettuare l'analisi SWOT nel marketing

A cosa serve la matrice SWOT

Questa matrice, e l’analisi che ne deriva, sono utilizzate per avere una visione strategica di un business, soprattutto nel lungo periodo.

Di conseguenza risulta fondamentale per poter strutturare un piano di marketing che sia efficace.

Torna particolarmente utile perchè appunto ci da una panoramica di quelli che sono i fattori positivi e negativi, ma soprattutto della provenienza, ovvero se vengono dall’interno o dall’esterno.

Ogni volta che è necessario prendere una decisione strategica si può utilizzare questa matrice per guidare la propria scelta, valutando attentamente i pro e i contro che questa potrà avere nel lungo periodo.

Esempio di analisi marketing con matrice SWOT

Facciamo un esempio concreto di come questa matrice può aiutarci a prendere una decisione strategica.

Siamo Amazon (magari!), il più grande ecommerce del mondo e stiamo valutando di avviare la nostra piattaforma di streaming video.

La decisione da prendere è strategica e complicata, perchè entrare in un nuovo mercato, anche e soprattutto per un colosso come Amazon, è una scelta delicata, che può impattare sull’attuale modello di business.

Andiamo quindi a vedere come in questo esempio potremmo riempire i vari quadranti della matrice SWOT.

  • I punti di forza (fattori interni e positivi): soltanto per citarne alcuni, i punti di forza interni di Amazon sono la forte credibilità del brand, le risorse economiche, la possibilità di sfruttare il nome del proprio brand per attrarre clienti e partner, la presenza di un bacino di utenti enorme da coinvolgere nel lancio del nuovo prodotto.

 

  • I punti di debolezza (fattori interni e negativi): non esiste all’interno di Amazon una struttura per la creazione di contenuti proprietari, è necessario prendere accordi con case cinematografiche e produzioni, con cui si hanno pochi contatti diretti, è necessario un processo di mesi, per mettere in piedi una piattaforma streaming che funziona.

 

  • Opportunità (fattori esterni e positivi): le opportunità di questo mercato sono molto ampie, potrebbe essere un modo per monetizzare ulteriormente i clienti per entrano in contatto con il mondo Amazon, fidelizzare i già clienti di Amazon Prime e acquisirne di nuovi. Realtà di successo in questo campo come Netflix dimostrano quanto sia un mercato potenzialmente molto remunerativo.

 

  • Minacce (fattori esterni e negativi): questo mercato è già presidiato da vari colossi, primo tra tutti Netflix, che ha il controllo quasi totale delle quote di mercato, il progetto potrebbe non funzionare e Amazon potrebbe risentirne sotto il punto di vista dell’immagine. Il posizionamento di Amazon potrebbe essere indebolito dall’allargamento della vasta di servizi e prodotti offerti.

Ovviamente ogni quadrante della matrice SWOT può essere compilato con più punti, anzi dovrebbe essere sempre così, visto che è veramente difficile che sia soltanto un fattore per quadrante.

Questa matrice comunque è tanto semplice quanto utile per prendere delle decisioni di marketing strategico mirate.

Lo è tanto nel marketing quanto nella vita per la verità, visto che pensandoci è un modello applicabile a qualsiasi decisione.

Se devi quindi lavorare ad un piano di marketing strategico a medio e lungo termine ti consiglio assolutamente di utilizzare questa matrice.

In modo questo modo prenderai le decisioni in modo più efficace nel lungo periodo, in considerazione di tutti i fattori in gioco a livello di business.

Conclusioni

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile per capire come prendere decisioni strategiche con l’analisi SWOT nel marketing.

Ricordati che se vuoi comprendere e sfruttare il digital marketing puoi seguire Digital flow su Instagram, dove pubblichiamo contenuti utili per chi vuole conoscere meglio questo mondo.

Ti consiglio inoltre di iscriverti alla newsletter, in questo modo riceverai un avviso ogni volta che uscirà un nuovo articolo sul blog e riceverai dei contenuti esclusivi, ovviamente a tema digital marketing.

In questo articolo ti ho spiegato come prendere decisioni strategiche con l’analisi SWOT nel marketing, per questo contenuto è tutto, a presto e ricorda…

Comprendi e sfrutta il digital marketing.

Oppure rimani succube del suo potere e accettane le conseguenze.

Leave a Reply

Guida Instagram "Profilo efficace"

É finalmente disponibile la nostra guida: