Storytelling: cos’è e come sfruttarlo nel marketing

Come mi piace dire sempre…

Il digital marketing non sono gli strumenti.

Al contrario, si tratta di un’amplificazione dei concetti di marketing che sono sempre esistiti

E questi concetti si fondano su una sola e unica cosa, ovvero l’essere umano.

Quest’ultimo si è evoluto nel tempo, certo, ma non alla velocità della tecnologia.

Pertanto, tutte le cose che guidavano il cervello umano secoli fa sono le medesime che lo guidano oggi.

Questo ci porta dritti dritti verso il tema di oggi.

Ma quindi,  lo storytelling cos’è?

Storytelling: cos’è e definizione

Lo storytelling è l’arte di saper raccontare le storie.

Lo so cosa stai pensando…

“Io nella vita voglio occuparmi di marketing, mica scrivere libri o fumetti!”.

Ebbene, le storie sono parte della vita dell’essere umano da molto prima che internet nascesse anche soltanto come idea.

Pensiamo alle pitture rupestri.

Erano un mezzo usato dai cavernicoli per raccontare delle storie, per comunicare con i propri simili.

In quel caso, la necessità di raccontare storie era legato ad un bisogno cardine della nostra esistenza, ovvero la sopravvivenza.

I cavernicoli utilizzavano le pitture rupestri per raccontare ai propri simili che in quella zona si erano imbattuti in un animale feroce, raccontavano del metodo che avevano scoperto per metterlo in difficoltà, fronteggiarlo e ucciderlo.

Raccontavano di come lo avevanosuccessivamente cucinato e mangiato.

Tutte informazioni che a quei tempi erano fondamentali per la sopravvivenza dell’individuo e della propria famiglia.

Quello è storytelling tanto quanto lo è oggi raccontare un brand tramite una storia.

Ma quindi, perché sono così importanti le storie?

L’importanza delle storie

Le storie sono importantissime perché, per come è strutturato il cervello umano, ci viene più facile ricordare dei concetti che ci vengono raccontati e spiegati attraverso una narrazione, piuttosto che elencati in modo freddo.

Se ci pensi è anche il motivo per cui esistono gli esempi.

Posso raccontarti a parole la teoria di un concetto di marketing complicatissimo, ma difficilmente ti rimarrà impresso, a meno che io non te lo racconti tramite un esempio, tramite una storia tangibile e applicabile.

Se ci pensi questo è un metodo da sempre utilizzato nel campo della formazione.

Quante volte a scuola ci è capitato?

Quante volte ci è stato detto dalla maestra di inventare una storia che avesse come protagonista una parola, per potercele ricordare?

Semplicemente, perché la nostra memoria è strutturata in questo modo, ci piacciono le storie e le ricordiamo.

Facciamo un esempio 🙂

Visto che gli esempi sono utili per raccontare dei concetti anche difficili e facilitarne l’assimilazione, proviamo a farne uno.

Voglio spiegarti cosa è la pubblicità.

Esistono tantissime possibili definizioni di pubblicità, io ti do questa:

Con pubblicità si intende quella forma di comunicazione di massa usata dalle imprese per creare consenso intorno alla propria immagine, con l’obiettivo di conseguire i propri obiettivi di marketing.

Chiaro?

Proviamo così:

Mario è un barbiere che ha da poco aperto un negozio, ha preparato tutto, ha affittato un locale e lo ha arredato, ha acquistato tutto il materiale necessario ed è pronto per ospitare i primi clienti.

Tuttavia, nessuno entra in negozio.

Mario è scoraggiato, l’investimento economico è stato elevato e non può permettersi di mantenere aperto il negozio senza clienti.

Decide, quindi, di prendere dei fogli da stampante e comincia a disegnare un volantino, che tra le altre cose recita “Il primo taglio è gratuito, paghi soltanto se soddisfatto”.

Ne stampa 100 copie che va in giro per il quartiere a distribuire.

Dopo qualche giorno, comincia a ricevere le prime persone che arrivano in negozio, pronte ad usufruire della promozione.

Mario, finalmente, può iniziare a lavorare grazie alla strategie pubblicitaria che ha adottato, è riuscito ad individuare le persone giuste e ad attrarle nel proprio negozio.

Utilizzare lo storytelling nel marketing

Tutto molto bello, ma come contestualizziamo tutto ciò nel nostro settore?

Come lo sfruttiamo per il marketing?

Beh, semplice.

Non ti limitare ad elencare i vantaggi o le caratteristiche del tuo prodotto.

Raccontale!

Esattamente come fanno i grandi brand come Apple, Nike o Lego.

Hai mai sentito parlare in una pubblicità di Apple delle caratteristiche tecniche dei propri prodotti?

No, Apple racconta una storia, racconta i propri prodotti tramite i valori delle persone che le acquistano.

Così come Nike, che più che raccontare le caratteristiche della nuova scarpa appena uscita, racconta uno stile di vita attraverso atleti e persone che rispecchiamo gli ideali del brand.

In questo modo, i valori dell’azienda vengono veicolati in modo migliore, arrivano alle persone e, sopratutto, rimangono impressi a lungo.

Molto più che un freddo elenco di caratteristiche, che verrebbe immediatamente dimenticato.

Conclusioni

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile per capire cos’è lo storytelling e come sfruttarlo nel marketing.

Ricordati che se vuoi comprendere e sfruttare il digital marketing puoi seguire Digital flow su Instagram, dove pubblichiamo contenuti utili per chi vuole conoscere meglio questo mondo.

Ti consiglio inoltre di iscriverti alla newsletter, in questo modo riceverai un avviso ogni volta che uscirà un nuovo articolo sul blog e riceverai dei contenuti esclusivi, ovviamente a tema digital marketing.

In questo articolo ti ho spiegato cos’è lo storytelling e come sfruttarlo nel marketing, per questo contenuto è tutto, a presto e ricorda…

Comprendi e sfrutta il digital marketing.

Oppure rimani succube del suo potere e accettane le conseguenze.

Leave a Reply

Guida in 7 punti sulla lead generation

Scarica gratuitamente la guida sui 7 punti fondamentali della lead generation.

Guida Instagram "Profilo efficace"

É finalmente disponibile la nostra guida: